+39 333 5473792 info@motoemotiontours.com

Il mondo alla fine del mondo: la Patagonia

0
Price
From€9.990
Price
From€9.990
The tour is not available yet.

Proceed Booking

Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

252
VIAGGIARE-GRATIS-INMOTO

Hai una domanda?

Non esitare a chiamarci. I nostri esperti saranno felici di risponderti!

Per tutti i quesiti tecnici sul viaggio:

+39 333 5473792

info@@motoemotiontours.com

Per prenotazioni e amministrazione:

+39 075 527 9862

motoemotiontours@greencenter.it

23 giorni e 22 notti
Availability : 15 febbraio 2020 | 14 Marzo 2020
TUTTE LE CAPITALI EUROPEE
TUTTE LE CAPITALI EUROPEE
Max People : 30 persone 15 moto
Dettagli del tour

TERMINE ULTIMO PER PRENOTAZIONE: 90 GIORNI DALLA PARTENZA (salvo disponibilità)

Partenza da TUTTE LE CAPITALI EUROPEE – Arrivo a TUTTE LE CAPITALI EUROPEE

 Km totali in moto: 8.250

 Minimo partecipanti: 10 moto

 Massimo partecipanti: 30 persone 15 moto

 Livello: IMPEGNATIVO

Luogo di Partenza e Arrivo

Partenza: DA TUTTE LE CAPITALI EUROPEE

Arrivo: A TUTTE LE CAPITALI EUROPEE

Orario di incontro

ore 16.00

Servizi inclusi

  • Tour Leader
  • Volo "CAPITALE EUROPEA" - Santiago - "CAPITALE EUROPEA"
  • Guida turistica nei siti storici e naturalistici
  • Moto da ritirare e restituire a Santiago del Cile (BMW 1200 GS o equivalente) con assicurazione e livelli e meccanica controllatiMoto da ritirare e restituire a Santiago del Cile (BMW 1200 GS o equivalente) con assicurazione e livelli e meccanica controllati
  • 22 colazioni
  • 22 Pranzi
  • 22 Cene
  • 2 pernottamenti sui voli di andata e ritorno
  • Furgone assistenza con accompagnatore
  • 20 Pernottamenti in camera doppia alberghi 3/4 stelle
  • Gadget Ricordo

Extra a richiesta

  • Bevande extra rispetto ai menù

Servizi esclusi

  • Quota iscrizione comprensiva di assicurazione, medico, bagaglio: € 80,00
  • Carburante, Pedaggi autostradali
  • Le mance
  • Ingressi nei Siti Archeologici
  • Gli extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato nella voce “servizi inclusi”
  • Assicurazione annullamento viaggio (facoltativa) 5% del costo del viaggio

TERMINE ULTIMO PER PRENOTAZIONE

  • 90 GIORNI DALLA PARTENZA (salvo disponibilità)
Itinerario

Giorno 1 e 2ROMA- SANTIAGO del CILE Ritrovo in aeroporto per trasferimento aereo. Arrivo e pernottamento in Santiago

Giorno 3SANTIAGO – CONCEPCION Km 500

Alla volta del Sud del mondo , costeggiando la Cordigliera delle Ande e attraversando la regione dei vigneti , cominceremo a conoscere la natura selvaggia e autentica di questa parte del mondo pur attraversando città e cittadine ricche di storia.

Giorno 4CONCEPCION - PUERTO MONTT km 650 Passando per Temuco,

fondata nel 1881 come forte da Manuel Recabarren, grazie alla sua posizione nella valle centrale di La Araucanía Regione.Possiede una delle più importanti aree naturali protette dalla valle di La Araucanía, il Monumento Naturale Cerro Ñielol, nei pressi di Plaza de Armas. Alcune delle ultime foreste restanti della valle centrale di La Araucanía si trovano nei pressi di Temuco.Nei suoi dintorni vivono ancor oggi numerosi rappresentanti dell’etnia Mapuche. Infatti, il toponimo viene dal mapuzugun, significa “acqua di temu” albero medicinale usato dai mapuche, i nativi di questa regione. Puerto Montt, è una città portuale e sede arcivescovile del sud del Cile. È la capitale della Regione di Los Lagos e il suo nome è un omaggio al Presidente Manuel Montt. È sovrastata dal Vulcano Osorno. Dalla città parte la strada chiamata Carretera Austral che la collega con la Patagonia cilena.

Giorno 5PUERTO MONTT - PUERTO CARDENAS km 284

Iniziamo a percorrere la Carretera Austral, nel cuore della Patagonia cilena, che offre tantissimo ai viaggiatori più intraprendenti. Tra parchi, fiordi glaciali, picchi innevati e ghiacciai, percorrere zaino in spalla i 1247 km di questa strada è il modo migliore per scoprire la Patagonia più autentica, selvaggia e lontana dal turismo di massa. Da Puerto Montt a Puerto è uno stratovulcano attualmente dormiente, alto 2300 m s.l.m. della catena andina situato nel sud del Cile, esso domina il paesaggio del golfo che porta il suo nome, nella regione di Los Lagos.

Giorno 6PUERTO CARDENAS - PUERTO CISNES km 235 All’insegna della natura a ridosso dell’imponente Macizo Nevado , la catena montuosa del Cerro Barros Arana, il Parco del Nevado Queulat , raggiungeremo il picco e pittoresco paese di Puerto Cisnes.

Giorno 7PUERTO CISNES - PUERTO GUADAL km 482 All’insegna dell’avventura : fiordi, parchi , natura!

Giorno 8PUERTO GUADAL – LA LEONAk km 700 All’insegna dell’avventura : Lago Gral Carrera , fiordi, parchi , deserto, natura.

Giorno 9LA LEONA - TORRES DEL PAINE km 423 All’insegna dell’avventura : Lago Viedma e Lago Argentino , fiordi, parchi , deserto, natura. Deviazione a Calafate per lo spettacolare ghiacciaio Perito Moreno.

Giorno 10TORRE DEL PAINE - PUNTA ARENAS km 310

Sempre all’insegna dell’avventura raggiungeremo Punta Arenas Fondata nel 1848, la maggiore e più importante città della Patagonia meridionale. Una consistente porzione dei suoi abitanti vanta origini croate, in particolare dalla Dalmazia, giunti fin qua alla fine del XIX secolo sull’onda della febbre dell’oro nella vicina Terra del Fuoco. Posta sulla penisola di Brunswick, è il centro urbano di una certa grandezza più a sud di tutto il mondo (abbassando la soglia di grandezza, questo primato spetta indubbiamente alla vicina cittadina argentina di Ushuaia). Prima dell’apertura del Canale di Panama, nel 1914, era il principale punto di transito per i collegamenti tra l’Oceano Atlantico e l’Oceano Pacifico. È famosa per la celebrazione del Carnevale dell’Inverno, manifestazione basata sulla presentazione di spettacoli e carri allegorici, che attira spettatori da gran parte del Cile e da molte regioni dell’Argentina Meridionale. Dal 2007 è stato stabilito come lo spettacolo di maggiore rilevanza del costume cileno. La città vive di commercio ed estrazione di risorse naturali, soprattutto gas naturale.

Giorno 11PUNTA ARENAS - RIO GRANDE km 424 Da Punta Arenas (CHI) a Rio Grande (ARG) capoluogo dell'omonimo dipartimento appartenente alla provincia della Provincia di Terra del Fuoco, Antartide e Isole dell'Atlantico del Sud, situato sulla costa orientale dell'Isola Grande della Terra del Fuoco

Giorno 12RIO GRANDE – USHUAIA km 215

Sull’altro Oceano, l’ Atlantico! Percorrendo la Terra del Fuoco, costeggeremo il Lago Escondido e salendo sui monti fino a Cerro Castor , località sciistica raggiungeremo Ushuaia località di villeggiatura argentina che si trova all’estremità meridionale del paese nell’arcipelago della Terra del Fuoco, soprannominato “la fine del mondo”.

Giorno 13USHUAIA - Giorno di riposo e di visite

Spesso battuta dal vento, Ushuaia è edificata su una collina scoscesa ed è circondata dai monti Martial e dal canale di Beagle. La cittadina è il punto di partenza per le crociere in Antartide e verso l’Isla Yécapasela, conosciuta come “l’isola dei pinguini” per la presenza di numerosi esemplari di questo animale….
e si perse in Patagonia, in questa parte del mondo dove non si fanno domande e il passato è semplicemente una faccenda personale. (Luis Sepulveda, Patagonia Express).

Giorno 14USHUAIA - RIO GALLEGOS km 580

Si riparte verso Nord, sempre in territorio argentino, con l’Atlantico che ci accompagna a sinistra fino a Río Gallegos capitale della provincia argentina di Santa Cruz, nella Patagonia meridionale. La città sorge sull’estuario del fiume Gallegos ed è la città più meridionale dell’Argentina continentale (escludendo quindi la Terra del Fuoco).

Giorno 15RIO GALLEGOS - PUERTO SAN JULIAN km 360

Percorreremo la meseta esteparia quasi completamente deserta, ad eccezione di alcune Estancias e dopo aver attraversato il Fiume Santa Cruz giungeremo alla meta della nostra tappa odierna Puerto San Julián città dell’Argentina, nella provincia di Santa Cruz, nei pressi del porto naturale della Patagonia situato vicino all’entrata dello Stretto di Magellano che porta lo stesso nome e che è noto storicamente anche come Port St. Julian. Ai tempi delle imbarcazioni a vela era un punto di sosta, 180 km a sud di Puerto Deseado. Il nome gli fu dato dall’esploratore portoghese Ferdinando Magellano che vi giunse il 31 marzo del 1520 e trascorse l’inverno nel porto

Giorno 16PUERTO SAN JULIAN - PERITO MORENO km 580 Nella meseta sconfinata per sentire l’intensità delle emozioni del viaggio in moto!!!!

Giorno 17PERITO MORENO – TECKA km 445

Tecka è una località dell’Argentina situata nel Dipartimento di Languiñeo, nella parte orientale della provincia del Provincia di Chubut, in Patagonia, 100 km a sud di Esquel. Anticamente Tecka era un rifugio invernale per i popoli nomadi originari della regione, in particolare i tehuelche e i mapuche. L’attività economica principale consiste nell’allevamento, in particolare quello ovino. Tecka si trova sul percorso della Ruta Nacional 40, che corre parallelamente alla Cordigliera delle Ande dal nord al sud dell’Argentina.

Giorno 18TECKA - SAN CARLOS DE BARILOCHE km 360

Percorrendo la Ruta Nacional 40, che corre parallelamente alla Cordigliera delle Ande dal nord al sud dell’Argentina cominceremo a salire sulle Ande, paesaggi alpini con foreste e cascate ci accompagneranno fino a San Carlos de Bariloche (più comunemente chiamata Bariloche) si trova nella regione argentina della Patagonia. La città si affaccia sulle rive del lago di origine glaciale Nahuel Huapi ed è circondata dalla catena montuosa delle Ande. Bariloche è conosciuta per i suoi edifici in stile svizzero-alpino e per il cioccolato, venduto nei negozi che si affacciano sulla via principale, la Calle Mitre. Grazie alle montagne che la circondano e al Distretto dei laghi in cui sorge, la città è meta popolare per gli amanti di sci e di escursioni.

Giorno 19SAN CARLOS DE BARILOCHE - VILLA PEHUENIA km 381

Costeggiando il fiume Limay incontreremo la imponente diga di Alicurá, la prima di cinque dighe sul fiume nella Patagonia argentina nordoccidentale: costeggeremo poi il Collon Cura River uno dei migliori fiumi della Patagonia settentrionale per la pesca ; proseguiremo con a fianco l’Alumine River caratteristica geografica della provincia di Neuquén, in Argentina. Scorre verso sud dal lago Aluminé, vicino alla città di Aluminé, per circa 170 km, oltre il quale diventa un affluente del fiume Collá Curá. Il lago Aluminé è un lago di origine glaciale situato nella provincia di Neuquén, Argentina, nel dipartimento di Aluminé. È il più settentrionale tra i laghi della regione occupata dal bosco andino patagonico. A destinazione di tappa Villa Pehuenia :un bel posto sulla montagna che vale la pena visitare in estate e in inverno.

Giorno 20VILLA PEHUENIA - BARDAS BLANCAS km 530 Nella terra vulcanica , in mezzo al niente , solo il rombo delle moto in compagnia del Rio Grande.

Giorno 21BARDAS BLANCAS – MENDOZA km 420

Ancora Vulcani, fiumi e solitudine fino a Mendoza una città della regione argentina del Cuyo, nel cuore della zona vinicola del Paese, famoso per il Malbec e per altri di vini rossi. Le tante “bodegas” (cantine vinicole) offrono degustazioni e visite guidate. La città ha strade ampie e verdi, con edifici moderni e Art déco, e piazze minori che circondano la grande Plaza Independencia, dove si trova il sotterraneo Museo Municipal de Arte Moderno con opere di arte moderna e contemporanea.

Giorno 22MENDOZA – SANTIAGO km 365

Fiancheggiando il Rio Mendoza e sovrastati dalla catena andina fino al Puente del Inca ai piedi del Aconcagua, 6 962 m s.l.m., nelle Ande argentine, è la montagna più alta della Cordigliera, di tutto il continente americano, di tutto l’emisfero meridionale ed è una delle Seven Summits del Pianeta. È inoltre la montagna più alta della Terra al di fuori dell’Asia. Attraverso il Tunél del Cristo Redentor de los Andes (km. 3 sotto il monte Aconcagua) lasceremo l’Argentina per rientrare in Cile , tra ripidi tornanti , altissime montagne e costeggiando il Rio Juncal, l’Aconcagua River .

Giorno 23SANTIAGO - ROMA

Santiago, capitale del Cile nonché città più grande del Paese, sorge in una valle circondata dalle cime innevate della Cordigliera delle Ande e dai rilievi della Cordigliera della Costa. In Plaza de Armas, il cuore dell’antico centro coloniale della città, si trovano due monumenti neoclassici: il Palacio de la Real Audiencia, del 1808, che ospita il Museo nazionale di storia, e la cattedrale metropolitana del XVIII secolo. L’antica residenza del poeta Pablo Neruda, la Chascona, è stata trasformata oggi in un museo.

Giorno 24Arrivo a Roma esausti, felici e pieni di ricordi stupendi per tutta la vita.

Saluti, abbracci, complimenti reciproci e la promessa di trovarci ancora per vivere un’ altra eccezionale MOTOEMOTION

Mappa

Foto e Video